Tempo di lettura: 3'10''

La scorsa primavera sono stato contatto da un tennista amatoriale per risolvergli alcune problematiche all’arto superiore durante i suoi allenamenti, ma soprattutto durante il servizio.

Per capire meglio il gioco e la biomeccanica del gesto ho effettuato una ricerca bibliografica sull’argomento, sui principali ricercatori scientifici che studiano il gioco del tennis, e ho studiato anche quali sono e dove si localizzano i principali infortuni.

Dalla ricerca ho sviluppato una tabella in base agli studi reperibili in rete sia su siti specifici che sulle riviste scientifiche.

Gli studi hanno valutato sia soggetti agonisti giovanili che professionisti che praticano il tennis.

Come è possibile vedere dalla tabella tutte le nostre articolazioni sono coinvolte!

Le principali interessate sono però a carico della spalle e del tronco.

Sempre dalla ricerca sono rimasto colpito dalle alte percentuali d’infortunio, anche tra i professionisti che dovrebbero essere seguiti da staff professionali e profondi conoscitori della materia. Ovviamente l’amatore non può disporre di tali mezzi, ma si infortuna ugualmente e in modo molto più invalidante.

Cosa ci viene proposto dagli scienziati e dagli esperti in materia per poter abbassare la percentuale degli infortuni a carico delle articolazioni delle spalle e del tronco?

Ecco alcune proposte degli addetti ai lavori:

 


FIGURA 1 – Rotazione esterna con elastici a 90° di abduzione.
    A) posizione iniziale   B) posizione finale

ROTAZIONE ESTERNA IN DECUPITO LATERALE
ESTENSIONE DELLA SPALLA DA POSIZIONE PRONA
ABDUZIONE LATERALE DA POSIZIONE PRONA
ROTAZIONE ESTERNA CON FLESSIONE DI 90° DEL GOMITO DA POSIZIONE PRONA
FIGURA 2 – Esercizi isotonici per la cuffia dei rotatori

FIGURA 3 – Esercizio pliometrico di rotazione esterna a 90° di abduzione in posizione prona

FIGURA 4 – Rotazione esterna con adduzione scapolare

FIGURA 5 – Rematore su palla di stabilità

FIGURA 6 – Palleggio contro il muro

FIGURA 7 –  Esercizio per l’allenamento della “core stability”

FIGURA 8 –  Ginocchia al petto su palla di stabilità
A) posizione iniziale B) posizione finale

FIGURA 9 –  Ginocchia al petto monolaterale su palla di stabilità

FIGURA 10 –  Avvitamenti (Russian Twist)
A) Posizione iniziale B) Posizione finale

FIGURA 11 – Affondi con rotazione

E Voi giocatori state facendo qualcosa per ridurre i vostri infortuni?

State svolgendo alcuni di questi esercizi?

Io ho sviluppato la mia idea al riguardo, ma aspetto le vostre considerazioni prima di proporre le mie idee sviluppate sul vostro collega. Fatemi sapere!

Fonte: Journal of Sports Traumatology – Epidemiology of sports Injures – Giovanni di Giacomo, Nicola De Gasperis, Alberto Costantin, Andrea De Vita, Todd S. Ellenbecker. Dipartimento di ortopedia, Condordia Hospital for “spevial Surgery”, Roma, Scottsdale Sports Clinic, Scottsdale, AX, USA.

Inserisci un commento